Home » Catalog » Mp3 Files » New recordings » MP3-216 My Account  |  Cart Contents  |  Checkout   
Quick Title Search
 
Use keywords to find the product you are looking for.
Advanced Search
Categories
CD Audio (9)
Concerts > (21)
Mp3 Files > (196)
  New recordings (186)
  Historic recording (10)
AudioBooks > (42)
Books > (6)
Sheets > (24)
Subscription (10)
What's New? more
Basic Flute Method
Basic Flute Method
15,00EUR
Payment Methods


Information
F.A.Q.
Privacy Notice
Conditions of Use
Contact Us
F. Liszt - Studio trascendentale n. 6
[MP3-216] [Scarica l'anteprima]
1,00EUR
______________________
Genre: Romantic Music;
Author: Liszt, Franz (1811-1886);
Organico: Instrument Solo;
Instrument: Piano;
Player: Marco Grieco;

Questa incisione è stata effettuata da Marco Grieco, come premio per la sua vincita al Concorso Internazionale di Montalto Ligure, nel 2011, nello Studio di registrazione di ClassicaViva - ©Copyright ClassicaViva 2012.
Lo studio è dotato in permanenza di un magnifico pianoforte a coda Yamaha C7, fornito dalla storica azienda milanese Griffa

Gli Studi trascendentali

I 12 studi di esecuzione trascendentale (Études d'exécution trascendante) sono composizioni pianistiche di Franz Liszt, composte tra il 1826 e il 1851.
La prima versione risale al 1826, quando Liszt era solo quindicenne, pubblicata dall'editore marsigliese Boisselot con il nome Études en douze exercices; l'intenzione di Liszt era di scrivere quarantotto esercizi in tutte le tonalità minori e maggiori, sul modello del suo maestro Carl Czerny ma si fermò a dodici. Questa versione embrionale risulta op.6 S.136 nel catalogo delle opere di Liszt.
La seconda versione risale al 1837 e fu pubblicata contemporaneamente a Parigi, Milano e Vienna sotto il titolo Douze grandes études, S.137 nel catalogo delle opere. Si tratta di una vigorosa e radicale riscrittura dell'acerbo materiale del 1826 e i dodici studi che ne risultano sono ricchi di accorgimenti tecnico-strumentali assai avanzati e sono di difficoltà strumentale altissima, ai limiti della corretta eseguibilità.
La terza e ultima versione è quella del 1851, S139, che è quella che viene più spesso suonata attualmente, dedicata a Czerny. Si tratta di una revisione della versione del 1837 che ne attenua la difficoltà (riportandola su un piano più accettabile, seppure notevole), ne acuisce l'eleganza e ne nobilita il disegno formale complessivo, ripulendo un po' il materiale musicale da una scrittura talvolta eccessivamente sovraccaricata da figurazioni tecnicistiche.

Come già valeva per i 24 studi per pianoforte di Chopin op.10 e op.25, queste opere non sono puro materiale didattico, ma intense composizioni musicali. A differenza di Chopin, che aveva dedicato ognuno dei suoi singoli studi ad un particolare aspetto della tecnica pianistica, Liszt inserisce tra i suoi studi trascendentali anche composizioni molto varie sia dal punto di vista tecnico che musicale.

Gli studi trascendentali sono uno dei cicli di composizioni dove meglio si può vedere la ricerca svolta dal compositore ungherese di estrarre dal pianoforte nuove possibilità espressive, anche andando contro i modi più ortodossi e consolidati del pianismo; ricerca, va detto per inciso, suffragata anche dalle numerose innovazioni tecniche che in quegli anni si introducevano sui pianoforti e che li stavano lentamente portando ad assumere l'attuale fisionomia. Si hanno così pezzi con intere pagine da eseguire nel registro grave del pianoforte (Vision), vorticose scalette su e giù per la tastiera praticamente in ogni forma possibile, passaggi dall'armonia audace o dalle impreviste difficoltà ritmiche (Wilde Jagd). In quest'ottica rimangono tutt'oggi per il pianista alcune tra le composizioni più impegnative da affrontare per il modo assolutamente libero da ogni tipo di condizionamento di coniugare le difficoltà tecniche con le difficoltà musicali dell'esecuzione.

Coerentemente con le idee più volte propugnate da Liszt di una musica a programma, dieci su dodici studi trascendentali recano un titolo (scritto da Liszt stesso) altamente evocativo sulla musica del pezzo. Tra i casi più evidenti citiamo Chasse-neige (tormenta di neve), dove un prolungato Tremolo e varie scalette cromatiche rievocano con abilità gli ululati del vento e il vorticare della neve. Gli altri due studi non titolati da Liszt (il secondo e il decimo) si sono comunque guadagnati dei titoli non originali ma alquanto utilizzati.
L'ordine delle tonalità dei dodici studi è tonica - relativa minore - sottodominante, a gruppi di tre.

Studio Trascendentale n. 6 Vision (visione), in sol minore

È uno studio di fortissima impronta tecnico-didattica, che non urta comunque con il suo valore artistico ed estetico e con la sua visione, inizialmente funebre e greve ma successivamente via via più luminosa. Basato su un tema che nello sviluppo del discorso viene ripresentato più volte in armonizzazioni e figurazioni pianistiche differenti, è un brano che testimonia la volontà di Liszt di cercare nuove possibilità espressive nel pianoforte. Dopo un inizio pesante e lugubre, con cupi e lenti bicordi quasi campane, basato su un marcato tema della mano destra nel registro grave, decorato da veloci e larghi arpeggi della mano sinistra, anche la mano destra partecipa alla complessa figurazione di rapidissimi e leggeri arpeggi, con la melodia che emerge dalle note marcate. Un lento crescendo che sfocia in una tempestosa sequenza cromatica di doppie ottave introduce la tonalità di sol maggiore, in cui il tema del brano diventa più trionfante e luminoso, basato sempre su velocissimi e profondi arpeggi questa volta molto forti (fff) e completato sino alla fine dall'altra caratteristica tecnico-pianistica dello studio, cioè i vigorosi e lunghi tremoli della mano sinistra, che con il pedale abbassato creano una consistente massa sonora sopra la quale staccano i veloci arpeggi, sino al magniloquente finale.

Il testo sugli studi trascendentali è tratto da Wikipedia, 12 Studi d'esecuzione trascendentale


L'interprete

Available Options:
download MP3 192 kbps:
[Scarica l'anteprima]
(per salvare il file di anteprima clicca sul link con il
tasto destro del mouse e seleziona "Salva oggetto con nome...")
For more information, please visit this products webpage.
This product was added to our catalog on domenica 08 luglio, 2012.
Reviews
Shopping Cart more
0 items
Languages
Italian English
Manufacturer Info
ClassicaViva
ClassicaViva Homepage
Other products
Notifications more
NotificationsNotify me of updates to F. Liszt - Studio trascendentale n. 6
Tell A Friend
 
Tell someone you know about this product.
Reviews more
Write ReviewWrite a review on this product!

Copyright © 2003 ClassicaViva
Powered by osCommerce